... E' una forma meno invalidante del disturbo bipolare ed è caratterizzata da periodi alternanti di depressione e di ipomania. Ci sono dei periodi di normalità in cui l'umore è stabile, che non durano però per più di due mesi.Il ciclotimico soffre l'alternarsi di periodi di iperattività, creatività e spirito di iniziativa, con periodi di apatia, lentezza di riflessi e difficoltà nella concentrazione.Nelle fasi di ipomania si intraprendono progetti anche grandiosi affrontati con entusiasmo per poi essere abbandonati appena sopraggiunge la fase depressiva. Tuttavia la ciclotomia non è mai così grave da compromettere la vita sociale e lavorativa dell'individuo.

giovedì 14 agosto 2008

Il Prescelto di Nostro Signore

E' noto che io sono totalmente ed ostinatamente ateo ma per una volta voglio far finta che Nostro Signore esista. Uso la lettera maiuscola per riferirmi a Lui per correttezza grammaticale. Può essere anche che più avanti nel testo non sarò così grammaticalmente corretto. Facciamo finta quindi che ci sia Nostro Signore.
In un mondo, anzi, in un universo con a capo Nostro Signore, dovrei sentirmi orgoglioso e fiero di essere il Suo prescelto. Il prescelto per essere "quello a cui rompere i coglioni" però.

Ho notato che quando dico che "accadono tutte a me", non è per modo di dire. E' proprio vero. Adesso, non ricordo onestamente avvenimenti troppo lontani nel tempo, anche perchè ho iniziato a notare di essere il prescelto solo ultimamente.

Ricordo che quando ero piccino i miei, che gestivano sempre la stessa attività commerciale, la domenica erano sempre a casa. Da quando invece ho iniziato a lavorare anche io i tempi sono cambiati. Spesso adesso tra sagre, feste, fiere, liberalizzazioni di orari capita di dover lavorare sette giorni su sette.
Ho notato tra l'altro che da quando è toccato a me lavorare, in centro cittadino hanno aperto almeno tre negozi concorrenti. In un quartiere poco fuori si è insediato un centro commerciale, con due grosse catene di tipologia identica alla mia, solo molto più fornite. Nel giro di 20 Km ci sono come minimo altri dieci centri commerciali, e la rete autostradale è davvero comoda per raggiungerli. Nel momento di maggior bisogno economico (non per vezzo o per capriccio, ma proprio per sussistenza, tra tasse, fatture e bollette) uno dei tanti concorrenti a caso (ed a turno, uno per ogni anno) se ne viene fuori con una strepitosa svendita promozionale. Questo prima non accadeva, ma da quando sono "in affari" anche io .. accade.

Ho notato che ogni volta che ho in mente di fare qualcosa all'aperto quando è finalmente domenica, immancabilmente piove. Se invece desidero che piova il sole spacca le pietre.

Quando mi piace una ragazza, questa mi manda a cagare immancabilmente e quando invece per qualche motivo paranormale non lo fa (forse Nostro Signore s'è distratto) compare all'improvviso qualcuno che non solo è meglio di me, ma sfiora la perfezione (relativa certo, ma ci vuole sempre un gran culo perchè avvenga proprio in quel momento). Nostro Signore frustrato dalla distrazione ci mette il carico (se conoscete la briscola capirete il riferimento).

Proprio oggi mi servivano dieci banalissimi sottovasi. Mi reco in una piccola ferramentuccia locale (la catena italiana BRICO, fanculo la pubblicità) e Brico ne ha di tutte le misure. Della misura che serve a me ne ha però solo NOVE. Non dieci ma nove. Nove mi sono inutili per quello che devo fare, ma mi basta per ricordare che io sono il prescelto.

Sono milanista, il milan sono anni che fa schifo, non fa che perdere e quando vince, vince a culo. Perchè? Perchè sono milanista. Mi dispiace però che altri milanisti siano scontenti per colpa mia. Fin quando va storta a me, Nostro Signore è solo stronzo, ma se per rompere le palle a me deve mandarla in culo ad altri allora è proprio un cornuto.

4 commenti:

  1. Se posta un commento mi faccio prete ...

    RispondiElimina
  2. Come si suol dire se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo, io presa da un momento di crisi mistica nel 2006 mi sono battezzata e ho realizzato che da quando sono diventata "una pecorella del gregge" in effetti le cose non mi sono andate affatto meglio...
    "e a un dio a lieto fine non credere mai...
    e a un dio fatti il culo non credere mai...
    e a un dio senza fiato non credere mai..."

    RispondiElimina
  3. Coraggio Giovanni pensa che però così ti stai guadagnando un posto in paradiso -.- .

    RispondiElimina