... E' una forma meno invalidante del disturbo bipolare ed è caratterizzata da periodi alternanti di depressione e di ipomania. Ci sono dei periodi di normalità in cui l'umore è stabile, che non durano però per più di due mesi.Il ciclotimico soffre l'alternarsi di periodi di iperattività, creatività e spirito di iniziativa, con periodi di apatia, lentezza di riflessi e difficoltà nella concentrazione.Nelle fasi di ipomania si intraprendono progetti anche grandiosi affrontati con entusiasmo per poi essere abbandonati appena sopraggiunge la fase depressiva. Tuttavia la ciclotomia non è mai così grave da compromettere la vita sociale e lavorativa dell'individuo.

sabato 22 agosto 2009

La Fisiognomica (del Popolo)

La Fisiognomica non è un piatto tipico abruzzese e non è neanche una creatura del folklore irlandese. La Fisiognomica è una pseudoscienza che pretende di individuare il carattere e comunque gli aspetti psicologici di un individuo studiandone l'aspetto fisico, i lineamenti del volto e le espressioni. La frenologia venne utilizzata dall'italiano Cesare Lombroso nella criminologia. Egli sosteneva infatti che alcuni tratti somatici erano ricorrenti tra i criminali e per dimostrare questo si divertiva a studiare e misurare il cranio di molti delinquenti, morti, ovvio. Ora questa teoria, avanzata nell'ottocento è stata ampiamente scartata, tuttavia molta gente traendo spunto da questa avanza nuove ed affascinanti teorie fisiognomiche. Si pensa infatti di poter riconoscere un rompicoglioni indipendentemente dal sesso, solo a guardarlo in faccia, dalla postura, dalla corporatura ed anche dall'abbigliamento, accessori compresi. Per me, che sono nell'ambito del commercio, è facile poter sperimentare che spesso la Fisiognomica del Popolo è una pseudoscienza da rivalutare. Un po come il Signor Giuliani ed il suo Radon c'è ancora molto da fare ma ogni tanto la Fisiognomica del Popolo si prende le sue soddisfazioni. Quando una donna anziana sta fuori un negozio di calzature e guarda la vetrina, basta osservare le scarpe che indossa. Si può notare che è un modello vecchio. Non consumato, si badi bene, ma vecchio, obsoleto, fuori moda. I più potrebbero pensare che la signora ha bisogno di un paio di calzature più adeguate ai tempi, del colore e della forma giusta per passare inosservati e che quindi è facile che compri senza troppe pretese. Il cultore della F.d.P. invece sa che non è così. Quel particolare, quelle scarpe demodè sono indice di rompicoglionaggine.
" Se quella signora porta quelle scarpe vecchie di trent'anni " dirà il commerciante cultore F.d.P. "vorrà dire che ha rotto le palle per trent'anni a tutti i negozi del mondo, ed ora tocca a me".
Sempre lo stesso commerciante potrà facilmente intuire qualcosa, quando il cliente entra e al posto di dire buongiorno! si lancia in un pittoresco lamento sillabico ed aspirato di dolore: fffffffffff! manco fosse Peter Griffin che cade battendo il ginocchio, o Gesù sul calvario. Dato che fuori dal negozo non c'è nessun cartello che recita scritte quali: "Ospedale" o "Ortopedia" o "Sanitaria" inizi ad intuire che forse si tratta proprio di ... un rompicoglioni. Anche le espressioni contribuiscono molto a farsi un idea di chi ci sta davanti. Altezzose, tonte e dure di comprendonio, annoiate ...


3 commenti:

  1. E' una teoria molto interessante. Anche nel discorso yin e yang c'è questa cosa, un "tipo" fisico ha delle "caratteristiche" specifiche, che appartengono ai singoli tratti.

    RispondiElimina
  2. caruccio!!! ora ti linko ank'io! besitos

    RispondiElimina
  3. @Maraptica: Non lo sapevo! Ero rimasto alle teorie di pieno e vuoto, bene e male, maschile e femminile.. ma non sapevo che nello YinYang ci fosse anche questo concetto. Sei un donnino molto erudito! :)

    @Utopia: Grazie del passare. I blog sono abbastanza simili per contenuti più o meno personali. Anche se questo è sicuramente più psicotico!

    @tutte e due: CIAO! e W CIAVA.

    RispondiElimina