... E' una forma meno invalidante del disturbo bipolare ed è caratterizzata da periodi alternanti di depressione e di ipomania. Ci sono dei periodi di normalità in cui l'umore è stabile, che non durano però per più di due mesi.Il ciclotimico soffre l'alternarsi di periodi di iperattività, creatività e spirito di iniziativa, con periodi di apatia, lentezza di riflessi e difficoltà nella concentrazione.Nelle fasi di ipomania si intraprendono progetti anche grandiosi affrontati con entusiasmo per poi essere abbandonati appena sopraggiunge la fase depressiva. Tuttavia la ciclotomia non è mai così grave da compromettere la vita sociale e lavorativa dell'individuo.

martedì 3 febbraio 2009

L'artista di casa


Come trasformare un triste giorno di pioggia in una occasione di arte creativa? Basta prendere l'ascensore con Vitovito, mio padre. Nei pochi secondi di viaggio dal piano terra al terzo, Vitovito è solito sollazzarsi in particolari disegni fallici sul pavimento dell'ascensore. Ride e disegna pucciando la punta del suo ombrello sui goccioloni più grossi a mo di calamaio. Il problema è che siamo in fascia protetta. La curiosità è che al secondo c'è uno studio dentistico specializzato in interventi su bambini. Ricordo che una mattina, dopo che mio padre aveva prodotto una delle sue opere (cambia l'angolazione, cambiano le dimensioni e le proporzioni, ma il soggetto è sempre quello), l'ascensore è ripartito subito appena ne siamo usciti al terzo. Dalle voci che si sentivano, dal chiasso che c'era prima di entrare in appartamento abbiamo dedotto che dei bambini e delle mamme, usciti dal dentista, stavano per entrare in ascensore, mettendo i piedi e probabilmente anche gli occhi su quel fallo d'acqua.
Quale buona occasione per quei genitori per dare una rinfrescata alla loro vecchia storia delle api, del polline e dei fiori!

9 commenti:

  1. Poesia: "Fare Falli"

    Fare falli
    con l'ombrello,
    in ascensore
    è molto bello.
    Con l'ombrello
    falli fare
    in ascensore...
    e poi scappare.

    RispondiElimina
  2. :) Grazie Favollo! E' molto bella, domani la farò leggere a Vitovito che sarà entusiasta! Come lo era una volta fatto il disegno.
    Intanto oggi ha fatto nuova figura di merda...

    RispondiElimina
  3. Ricordo ancora la faccia di Vito Vito quando mi disse "di chi si fij?" e io "mio padre è morto". Vito Vito è nato per fare le figure di merda. :)

    RispondiElimina
  4. Si! Povero Vitovito!! ormai non si mortifica più. Ride solo, peggiorando la situazione!

    RispondiElimina
  5. che uomo delizioso, ce ne fossero di più di artisti così generosi da lasciare le loro opere negli ascensori! :)
    Sun

    RispondiElimina
  6. ahahah un vero artista Vitovito!!
    Grazie della visita a presto!

    RispondiElimina
  7. @SunOfYork Infatti, basta quelli che spalmano caccole sulla porta dell'ascensore che poi "scompare" ai lati una volta giunti al piano!

    @Spinoza Non credo sia un ossessione, tuttavia penso che IL PENE sia uno dei soggetti che si disegnano prima, insieme alla casetta ed al sole. Oggi a disegnare un pene alle elementari vai su tutti i TG e diventi famoso

    @Desy Un giorno dovrò raccontarvi di tutte le sue figure di merda. E' un esperimento sociologico vivente! Grazie a te x aver visitato il mio di blog!

    RispondiElimina