... E' una forma meno invalidante del disturbo bipolare ed è caratterizzata da periodi alternanti di depressione e di ipomania. Ci sono dei periodi di normalità in cui l'umore è stabile, che non durano però per più di due mesi.Il ciclotimico soffre l'alternarsi di periodi di iperattività, creatività e spirito di iniziativa, con periodi di apatia, lentezza di riflessi e difficoltà nella concentrazione.Nelle fasi di ipomania si intraprendono progetti anche grandiosi affrontati con entusiasmo per poi essere abbandonati appena sopraggiunge la fase depressiva. Tuttavia la ciclotomia non è mai così grave da compromettere la vita sociale e lavorativa dell'individuo.

martedì 22 gennaio 2008

Caccole del naso

Oggi mentre aspettavo di ritirare i risultati delle mie analisi del sangue ho visto un bambino infilarsi un dito nel naso ed estrarne del materiale di scarto. Compiaciuto il bambino ne ha plasmato una pallina tra il pollice e l'indice della mano destra. Una volta soddisfatto della forma della sua caccola l'ha tenuta sul polpastrello del dito indice come una lente a contatto. Poi ha avvicinato la mano sinistra ha preso la mira, fortunatamente in un angolo deserto ed ha tirato una schicchera con la sinistra alla caccola. L'operazione sembrava perfettamente riuscita, ma il bambino si è accorto che la caccola s'era semplicemente attaccata all'unghia dell'indice della mano sinistra. Con molta pazienza l'ha sistemata sul polpastrello e stavolta la schicchera è arrivata dalla mano destra. Di nuovo la caccola appiccicosa s'è attaccata all'indice destro. Il bambino ha provato ancora per tre, quattro volte, dopo di che, infastidito ha spalmato tutto sotto la sedia. Ora, non si sa se quella pallina sia caduta a terra o se sia ancora sotto la sedia. Io non ho controllato, e neanche il suo leggittimo proprietario.

Questo mi ha fatto venire in mente che molto spesso ciò che di più piacevole andiamo a cercarci, ci sfugge di mano. Diventa scomodo ed inopportuno. Vorremmo liberarcene mantenendo quel tono giocoso ma proprio non funziona. E Poi? Poi si usano le maniere forti una bella raschiata sul bordo della sedia ed il gioco (che è bello quando dura tanto, per chi ne è piacevolmente coinvolto, altrimenti è una merda) finisce la. Finisce spesso che non si sa neanche dove vada a finire , come vada a finire, quello che prima era stato l'oggetto della nostra goduria tattile e quasi orgasmatica nel distacco dalla mucosa nasale.

3 commenti:

  1. ..."scomodo ed inopportuno" già.

    RispondiElimina
  2. che schifio di discorso..ritira le analisi e vai al lavoro alla svelta ::::::::::::::::(

    RispondiElimina
  3. Alle 19.39.00 di solito si lavora. Tu che ci facevi al Pc? Grazie di essere passatA!

    RispondiElimina